Logo del Comune di AltoComune di Alto

CURIOSITA’

LA LEGGENDA DEL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL LAGO

Si racconta che il lago si sia formato miracolosamente e all’improvviso. Nella relazione “Sacro Vago Giardinello” della visita pastorale del vescovo Costa di Albenga avvenuta a metà del ‘600 non viene effettivamente citato alcun lago.

Presumibilmente quindi in un tempo successivo si racconta che un contadino con i suoi buoi preferì continuare a lavorare la domenica disdegnando la messa domenicale e che per questo fu punito: una massa d’acqua venuta dal cielo lo sommerse trascinandolo sul fondo insieme ai buoi. Fu poi proprio a causa della nascita miracolosa del lago che si decise la costruzione di un Santuario in quel luogo.


FELICE CASCIONE: PARTIGIANO FILANTROPO

Questa zona della Val Tanaro fu teatro durante la Resistenza di sanguinosi episodi fra cui la drammatica ritirata della Divisione Felice Cascione, uno dei leggendari capi - partigiani della zona  nativo di Porto Maurizio (Im). Medico e filantropo è noto non solo per il valore con cui si distinse durante i combattimenti, ma anche per il suo pensiero filantropico e umanitario: da medico riteneva infatti che per lui fosse giusto prendere parte alla lotta armata,  evitando tuttavia di uccidere, cosa che avrebbe contraddetto il giuramento di Ippocrate. Inoltre in tutta Italia il suo nome è noto perché è stato l’autore di uno dei più belli e diffusi canti partigiani, la celebre “Fischia il vento”.

Morì nel 1944  proprio ad Alto  nel corso di una  terribile ritirata dalla Liguria al Piemonte che fece seguito a sanguinosi rastrellamenti.

Ad Alto, dove la sua Divisione fu molto aiutata dai contadini locali e dove lui stesso operò come medico a favore della popolazione, c’è una lapide in suo onore ed ogni anno, nel mese d‘agosto, si celebra la sua memoria con iniziative culturali di vario genere.

Cippo in Memoria di Felice Cascione

Cippo in Memoria di Felice Cascione

Felice Cascione

Felice Cascione, “U – Megu”, Medaglia d’oro al Valor Militare ed autore della celebre “Fischia il vento”,cantata per la prima volta In forma ufficiale ad Alto, nella piazza di fronte alla chiesa il giorno dell’Epifania del ’44.

 


Privacy Privacy | Carattere grande Carattere grandeCarattere normale Carattere normale

 2014 Comune di Alto e Informatica System s.r.l.
      C.F e P. IVA: 00399150044